Patrimonio UNESCO: le Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene

Modalità di viaggio:

Riconosciuto dall’Unesco come paesaggio culturale di straordinario valore, una categoria di beni che comprende ancora pochi esempi in Italia, il sito si sviluppa fra i due centri di Conegliano e Valdobbiadene, in un ambiente naturale collinare che per secoli è stato plasmato dall’opera dell’uomo, fino ad assumere il suo attuale aspetto, di grande impatto visivo.

L’impronta più caratteristica consiste senza dubbio nella ritmica striatura disegnata dai tipici stretti terrazzamenti sovrapposti, i ‘ciglioni’, inerpicati sui pendii e ricolmi di vigneti, dalle cui preziose uve viene prodotto il Prosecco Superiore DOCG. La storia e le tradizioni più antiche si respirano nei piccoli borghi e negli insediamenti rurali che costellano questo territorio, testimoni vivi di un’identità da preservare e consegnare il più possibile integra alle future generazioni.

Percorso a cura di  Giulio Bodon - P.O. Ufficio Valorizzazione Beni culturali e paesaggio

Tappe del percorso

Conegliano

Conegliano

La cittadella di origine medioevale si sviluppa in un’area ancora per la gran parte cinta da una cortina muraria, intorno al Colle di Giano sulla cui sommità è visibile quanto rimane del castello, ora sede del Museo Civico.

Pieve di Soligo

Pieve di Soligo

Capoluogo storico del Quartier del Piave, ovvero di quella porzione pianeggiante di territorio oltre il corso del fiume, nell’alta Marca trevigiana il centro offre al visitatore una serie di edifici civili e religiosi dei secoli scorsi.

Refrontolo

Il territorio comunale vanta edifici religiosi storici e alcune ville venete di un certo pregio architettonico, in particolare Villa Spada trasformata in comando militare austriaco durante la Grande Guerra.

Cison di Valmarino

Capoluogo del feudo medioevale della Valmareno, il borgo si raccoglie intorno agli antichi edifici civili, in particolare la Loggia seicentesca, già sede del Tribunale, e Palazzo Barbi, ora Municipio.

Follina

Situato all’interno del perimetro del Sito Unesco delle Colline del Prosecco, il piccolo centro dell’alta Marca vanta un lunghissimo passato, che risale addirittura all’epoca preistorica.

Vidor

Vidor

Fondata all'inizio del XII secolo in riva al Piave, l'Abbazia benedettina di Santa Bona fu una potente istituzione e un elemento cardine nel territorio rappresentando oggi una testimonianza di primo rilievo sul ruolo storico svolto dall’ordine religioso per lo sviluppo delle società e delle economie locali.

Valdobbiadene

Valdobbiadene

Nata dalla fusione di alcune piccole località organizzatesi intorno a castelli altomedioevali, la cittadina conserva nel suo tessuto urbanistico e nelle architetture, le testimonianze di una storia millenaria.