Giovanni Antonio Rizzi Zannoni

Celebrazioni del 200° anniversario della morte di Giovanni Antonio Rizzi Zannoni
(Padova, 1736 – Napoli 1814)


loghi della Regione del Veneto e del Comitato


La Regione del Veneto, in occasione delle celebrazioni del bicentenario della morte di Giovanni Antonio Rizzi Zannoni, celebre scienziato padovano che rivoluzionò la carta topografica del Regno di Napoli, ha ritenuto doveroso costituire un apposito Comitato, composto da illustri studiosi e da rappresentanti delle Istituzioni, volto a promuovere alcune iniziative culturali per rinnovare l’interesse su questo straordinario intellettuale, considerato il più importante cartografo italiano dell’età moderna.

Il Comitato risulta così composto:

  • Francesco Vallerani con funzioni di Presidente
  • Vladimiro Valerio
  • Manlio Pastore Stocchi
  • Francesca Fantini D'Onofrio
  • Carlo Someda
  • Riccardo Battocchio
  • Raffaele Santoro
  • Maurizio Messina
  • Massimo Turatto
  • Consigliere regionale Carlo Alberto Tesserin
  • Consigliere regionale Vittorino Cenci
  • Consigliere regionale Giuseppe Berlato Sella
  • Maria Teresa De Gregorio Segretario Tesoriere

G.A. Rizzi Zannoni, da Bartolomeo Gamba, Galleria dei Letterati ed Artisti Illustri delle Provincie Veneziane nel Diciottesimo secolo, Venezia, dalla Tipografia di Alvisopoli, 182

 


 G.A. Rizzi Zannoni, da Bartolomeo Gamba, Galleria dei Letterati ed Artisti Illustri delle Provincie Veneziane
nel Diciottesimo secolo
, Venezia, dalla Tipografia di Alvisopoli, 182.


PROGRAMMA

Convegno con pubblicazione degli atti

Convegno su Giovanni Antonio Rizzi Zannoni. Scienziato del Settecento veneto, che si è tenuto a palazzo Loredan, in sala delle Adunanze, giovedì 15 e venerdì 16 maggio 2014.
Il convegno è stato organizzato allo scopo di fare il punto sulla biografia del geografo e di rilanciare gli studi. Biografia di Rizzi Zannoni (file Pdf).
[pieghevole allegato file Pdf].

Mostra

Nella mostra documentaria, allestita nelle sale del piano nobile di Palazzo Loredan dal 15 al 25 maggio, sono state esposte alcune rare opere di cartografia. Una sezione è stata dedicata a volumi e opuscoli relativi alla vita e alle opere di Rizzi Zannoni a partire dalla prima citazione a stampa che lo riguarda e che compare in un raro opuscolo di Rigobert Bonne - pubblicato a Padova, probabilmente luogo ed editore fittizi, nel 1765 - fino alla trascrizione commentata, pubblicata nel 2008, di una sua lettera da Monaco del 1776, indirizzata all'Abate Toaldo, durante il suo rientro in Italia. Nella stessa sezione erano presenti alcune pubblicazioni dell'autore non di carattere cartografico.
Alla realizzazione della mostra hanno collaborato, oltre alla Biblioteca Nazionale Marciana, l'Archivio di Stato di Venezia e quello di Padova, che hanno fornito alcune immagini tratte dai loro documenti d'archivio, la Biblioteca del seminario Vescovile di Padova che possiede la maggiore raccolta epistolare di Rizzi Zannoni, l'Akademie der Wissenschaften zu Göttingen.

Ultimo aggiornamento: 24-02-2021