MuSST Musei tra Adige e Po

MuSST Musei e sviluppo dei sistemi territoriali

Con la sottoscrizione il 31 gennaio 2020 dell’Intesa tra la Direzione Regionale Musei del Mibact, la Regione del Veneto, la Provincia di Rovigo e la Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, è stato dato formale avvio al piano strategico di valorizzazione del patrimonio culturale del Polesine, obiettivo del MuSST#2.

Per attuare questa valorizzazione integrata territoriale è necessario mettere a sistema le competenze istituzionali, le diverse attività economiche e sociali, gli strumenti e i processi di gestione (marketing, formazione, educational, comunicazione), i processi di valutazione. 

 

 

Finalità del percorso strategico:

  • conoscenza e integrazione gestionale e operativa
  • dialogo inter-istituzionale formalizzato in accordi veri e propri
  • interdisciplinarietà dei saperi coinvolti
  • partecipazione progettuale degli stakeholders

In questa fase, sotto la iniziale regia degli enti sottoscrittori l’intesa, i veri protagonisti del progetto MuSST#2 sono i musei, considerati quali principali attivatori di relazioni nel territorio in un’ottica di sviluppo del contesto locale.

Il MuSST dedicato al Polesine è stato selezionato quale unico progetto per il Nord Italia dal Ministero per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo.

Il progetto è sostenuto dal Ministero, dalla Fondazione Cariparo e dalla Regione del Veneto.

I finanziamenti hanno l’obiettivo, in via prioritaria, di accompagnare il personale interno ed esterno dei musei, in un percorso di formazione per sviluppare una visione organizzativa di rete ed evidenziare le potenzialità attrattive di quest’area caratterizzata da tesori archeologici, artistici, ambientali e storici.

A partire da settembre vi saranno numerose iniziative che vedranno coinvolti i musei del Polesine e i diversi stakeholders.



Attività del progetto


Si è tenuta la conferenza stampa di presentazione di  POLLICINUM - MUSEO POLESINE, nuovo modello di rete culturale partecipata

È giunto alla prima svolta il piano strategico di valorizzazione del patrimonio culturale del Polesine, obiettivo del progetto ministeriale MuSST#2 che è stato avviato a gennaio 2020 e frutto dell’Intesa tra la Direzione Regionale Musei del Veneto (MiBACT), la Regione del Veneto, la Provincia di Rovigo e la Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.

Nel corso della conferenza stampa del 26 febbraio 2021, alle ore 11, presso la sala consiliare della Provincia di Rovigo, sono state presentate le azioni ad oggi realizzate nella prima annualità del progetto MuSST “Musei fra Adige e Po” che hanno consentito di far dialogare gli istituti museali afferenti al Sistema Museale Provinciale Polesine e le diverse espressioni culturali, naturalistiche, economiche di un territorio unico.
Ne è nata una nuova narrazione che parte da “Pollìcinum. Museo Polesine”, ovvero dalla più antica attestazione del nome tratta da un documento medievale, che si racconterà con nuovi strumenti:

- una mappa che faciliti il viaggio, catturando lo sguardo con foto suggestive
- un videoclip girato nei musei della provincia di Rovigo e nel paesaggio che li circonda
- tre itinerari turistici culturali nel territorio, rivolti a diverse tipologie di utenti
- la realizzazione del sito web per i maggiori musei del territorio
- la copertura totale dei 26 musei del Sistema Museale Provinciale Polesine nell’enciclopedia libera Wikipedia.


Alla conferenza stampa, oltre all’assessore regionale alla Cultura, avv. Cristiano Corazzari, erano presenti:
Ivan Dall’Ara, Presidente, Provincia di Rovigo, Valeria Di Giuseppe Di Paolo, Direzione Generale Musei (Mibact), Daniele Ferrara, Direttore della Direzione regionale Musei Veneto (Mibact), Gilberto Muraro, Presidente, Fondazione CARIPARO, Alberta Facchi, Funzionario referente per il MuSST, Direzione regionale Musei Veneto (Mibact).

link alla Notizia nel portale

Programma di aggiornamento "Musei in rete - Le piattaforme come spazi di narrazione condivisa"

Ha preso il via, presso la Sala Consiliare della Provincia di Rovigo, il primo ciclo di attività previste del programma 2020/2021 nell’ambito del progetto ministeriale MuSST (Musei e Sviluppo dei Sistemi Territoriali). 

Dedicato al tema musei in rete - le piattaforme come spazi di narrazione condivisa, il programma di aggiornamento è curato dalla associazione We Exhibit in collaborazione con il Coordinamento Triveneto di Icom, con la supervisione dei partner del progetto MuSST (oltre alla Direzione Regionale Musei Veneto del Mibact, la Regione del Veneto, la Provincia di Rovigo e la Fondazione Cariparo). 

Rivolto agli operatori che, per il Sistema Museale Polesine, si occupano di ideare e gestire le attività educative, il ciclo, alla fine degli incontri prevista entro novembre, avrà un momento di restituzione delle competenze acquisite attraverso la realizzazione di prodotti multimediali condivisi per la promozione dell’offerta culturale del Sistema polesano. 

Il Comitato di Pilotaggio del MuSST incontra gli stakeholder del Polesine

Giovedì 10 novembre il Comitato di Pilotaggio del progetto MuSST, composto dai rappresentanti di Fondazione Cariparo, Direzione regionale Musei del Veneto del Mibact, Regione del Veneto e Provincia di Rovigo, ha incontrato in sessione plenaria alcuni stakeholder del territorio polesano. Erano presenti i delegati di GAL Delta del Po e GAL Adige, Parco Delta del Po, del progetto VEnTO, Rovigo Convention Bureau Center, Accademia dei Concordi e CIPPSAE.

Oggetto dell’incontro online, è stato la condivisione delle linee operative e delle azioni intraprese nella prima annualità del progetto MuSST – “Musei fra Adige e Po”  e l’avvio di un dialogo fra istituti museali e territorio stesso, nelle sue diverse espressioni: culturali, naturalistiche, economiche. 

Dalla relazione di apertura è emerso come le prime iniziative messe in atto abbiano la comune caratteristica di essere strutturali al sistema: condividono, infatti, la volontà di creare basi solide su cui gli operatori museali possano poi progettare e costruire le proprie proposte, potendo fare affidamento su personale formato, su database visuali aggiornati e su contenuti validati. Il secondo aspetto messo in evidenza è il coinvolgimento, quali soggetti delle azioni stesse, di giovani professionalità locali e la volontà di sostenere partner culturali polesani come primi interpreti e animatori del patrimonio. 

Un anno con il progetto “Musei tra Adige e Po”  e il MuSST – Musei e Sviluppo dei Sistemi territoriali

Era il 30 gennaio 2020 quando, a Rovigo, Direzione Regionale Musei del Veneto (MiBACT), la Regione del Veneto, la Provincia di Rovigo e la Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e di Rovigo sottoscrissero pubblicamente l’intesa per la valorizzazione partecipata del patrimonio culturale del Polesine e la promozione di progetti di sviluppo locale.

Nel corso di questo difficile anno, nonostante le restrizioni imposte al mondo della cultura dal contenimento della pandemia, il progetto “Musei tra Adige e Po”, unico rappresentante il Nord Italia tra quelli che la Direzione Generale Musei del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo ha selezionato nell’ambito della seconda edizione di MuSST - Musei e Sviluppo Sistemi Territoriali, ha raggiunto il principale obiettivo dell’intesa:  far cogliere alla platea più ampia possibile di portatori di interesse quale straordinaria opportunità sia quella di avere una rete estesa di soggetti che ragionano sullo sviluppo del territorio a partire da un patrimonio culturale, naturalistico e ambientale che racconta l’unicità del Polesine. 

Obiettivo del nuovo anno è che i musei del Sistema museale Provinciale del Polesine possano essere i protagonisti della valorizzazione partecipata di questo straordinario territorio che, a seguito dell’emergenza Covid, assumerà i tratti di una vera e propria ripartenza in cui i musei avranno il ruolo di moltiplicatori di idee, di sinergie e risorse verso il territorio, avviando un positivo percorso di crescita culturale ma anche economica che potrebbe essere da modello per tutto il Veneto. 

Link utili

Contatti

Alberta Facchi, Direzione Regionale Musei, Mibact - mail: alberta.facchi@beniculturali.it 
Aurora Di Mauro, P.O. Musei, U.O. Coordinamento servizi culturali territoriali, Regione del Veneto - mail: aurora.dimauro@regione.veneto.it 

Ultimo aggiornamento: 01-03-2021