Villa Arnaldi, Borselli, Manzoni, Miotti, Valcasara, detta "Ca' Manzoni"

Condizione

proprietà privata

Provvedimenti tutela

Tipo di Provvedimento: L.1089/1939

Riferimenti catastali

Localizzazione Catastale: Comune: Sarego - Foglio/Data: 5 - Particelle: 118, 119, F, 121, 122, 123, 124, 125, 242, 243, 244, 245, 246, 301, 302, 333, 342, 344

Descrizione

Il complesso, che sorge a ridosso della strada e lungo le rive del Guà, è articolato nel corpo padronale, rustici e una cappella gentilizia. La villa si presenta con una struttura robusta e con ha i prospetti che seguono una semplice composizione architettonica.
Specifiche:
  • Identificazione: casa dominicale
  • Secolo: XVI
  • Stato: ottimo
  • Identificazione: rustici
  • Secolo: XVI
  • Stato: ottimo
  • Identificazione: cappella
  • Secolo: XVI
  • Stato: ottimo
  • Identificazione: giardino
  • Secolo: XVI
  • Stato: ottimo


Elementi Decorativi:
  • Tipo: affreschi
  • Descrizione: Lacerti di affreschi di difficile interpretazione.
  • Tipo: affreschi
  • Descrizione: Salone centrale detta Sala delle Armi. Vi sono lacerti della decorazione ad affresco che probabilmente era parte di una grande composizione. Sulle pareti laterali si alternano "Trofei militari"; sulle pareti meridionale e settentrionale la figura di due soldati e di una figura femminile. Le porte e le finestre hanno cornici dipinte a festoni.

Dettagli

Accesso struttura :

Visitabile: SI

Definizione Culturale:

Oliviera Antonio Francesco (attribuito) / progetto /

Localizzazione Geografico Amministrativa:

Sarego (VICENZA)

Provincia:

VI

Comune:

Sarego

Indirizzo:

Via Alessandro Manzoni, 7 - 36040 Sarego (VI)

Sito Internet:

IRVV Regione Veneto

Parchi e giardini correlati

Parchi e giardini

Giardino di Villa Arnaldi, Borselli, Manzoni, Miotti, Valcasara, detta "Ca' Manzoni"

L'ampia area verde presenta una forma irregolare e occupa per intero il lotto di pertinenza del complesso che si sviluppa lunga l'antica sede stradale. Essa si differenzia in quattro settori: la corte interna (map. 121), il giardino antistante la villa (map. 119), il frutteto (map. 246) e i campi coltivati a vigneto. L'area è racchiusa da un muro in pietra. Nel corso dei secoli la proprietà è stata frazionata riducendo il contesto originario. (...)