Progetto Value

logo Progetto VALUE


Budget complessivo: Euro 3.251.055

Durata: 01/01/2019 - 30/06/2021

 

 

 

L'obiettivo del progetto mira a integrare la filiera culturale, scientifica ed economica organizzando dei distretti, collegando le aree transfrontaliere e rafforzandone la visibilità competitiva a livello internazionale (bacino del Mediterraneo). L’obiettivo finale sarà raggiunto attraverso l’attuazione di una serie di azioni finalizzate alla valorizzazione del patrimonio esistente, con particolare attenzione ai siti archeologici. promuovendo soluzioni innovative e sviluppando prodotti turistici a forte caratterizzazione culturale, con una particolare attenzione allo sviluppo di un turismo attento alla qualità ed alla sostenibilità dell’offerta.  

A partire dalla mappatura del patrimonio culturale, naturale, archeologico e dei servizi presenti si arriverà alla definizione di un nuovo modello di sviluppo culturale e turistico e potranno essere istituiti quattro Distretti culturali con l’obiettivo di valorizzare le risorse, promuovere in maniera innovativa il vasto patrimonio archeologico, culturale e turistico, diversificare l’offerta turistica dei territori transfrontalieri e favorire la destagionalizzazione di flussi turistici. Un’innovativa gestione dei distretti potrà essere attuata anche attraverso l’istituzione di un centro di eccellenza scientifico transfrontaliero con la partecipazione di diverse figura di eccellenza provenienti dal mondo universitario.

Il progetto, tra l’altro, si concretizzerà anche attraverso la realizzazione di azioni pilota in nove siti culturali e archeologici; per sostenere lo sviluppo del distretto, quattro di esse saranno localizzate nel territorio del MAB UNESCO Delta Po a cavallo tra Veneto e Emilia Romagna.

Nella parte veneta verrà realizzata la ricostruzione sperimentale di un insediamento ad Adria (Rovigo), attraverso installazioni ludiche ed inclusive, e verranno effettuati scavi e ricerche nell’ area archeologica di San Basilio di Ariano Polesine (Rovigo), che in un recente passato era già stata oggetto di notevoli interventi di valorizzazione grazie alle attività di altri progetti europei (Parsjad e Shared Culture).

Nella parte emiliana, è prevista a Comacchio (FE) l’attuazione di un parco archeologico in scala reale che consenta ai visitatori la comprensione delle strutture dell’antica città di Spina; verrà altresì realizzata la ricomposizione e la digitalizzazione di parte dell’archivio storico di Pomposa di Codigoro (FE).

I Partner croati realizzeranno, in siti istriani e dalmati, altre tre azioni pilota, quali la creazione di una rete di percorsi storici e sentieri nell’area archeologica di Cherso/Cres, valorizzazione del sito archeologico Ostrog con la collina Balvan a Castelli/Kastela e infine la ricostruzione di un complesso insediativo a Curzola/Korcula.

Il progetto è finanziato con i fondi del Programma Interreg V-A Italy-Croatia 2014 – 2020 Programme – Stardard + Project - Priority Axis: Environment and cultural heritage.


Partenariato


Visita il sito dedicato al progetto VALUE

SOCIAL

Youtube        Facebook        instagram


DOCUMENTI

Valorizzazione Patrimonio storico e archeologico

Posizione organizzativa
Ceselin Francesco
Tel. 041.279 2629
Email: francesco.ceselin@regione.veneto.it


COLLABORATORI
Carmina Oreste - Tel. 041.279 2639 - Email: carmina.oreste@regione.veneto.it

Ultimo aggiornamento: 30-03-2021