Peraga Medievale, l’incendio del Vigontino - PD

Era l’ottobre 1319, quando Cangrande della Scala riprese la guerra contro Padova, e Jacopo da Carrara, signore della città, inviò ambasciatori per impetrare soccorsi.

L’esperienza e l’abilità diplomatica di Giovanni Da Vigonza erano ben conosciute; per questo venne prescelto quale ambasciatore nelle città toscane, mentre mutarono le alleanze nel proseguo minaccioso degli eventi e il conte Enrico di Gorizia, alleato di Cangrande della Scala, si stava avvicinando minaccioso con un forte esercito al vigontino. Il comando padovano vide l’impossibilità di approntare qualche efficace azione di difesa e giudicò i castelli come quelli di Peraga e Vigonza indifendibili e pericolosi, in quanto una volta espugnati, avrebbero potuto costituire una base d’appoggio per le successive azioni militari delle truppe del conte Enrico contro Padova.

Non si trovò niente di meglio che ricorrere alla strategia della terra bruciata. Così interi paesi, quali Peraga e Vigonza con molti altri villaggi circostanti furono dati alle fiamme e i castelli distrutti.

Ogni anno l'obiettivo della rievocazione è quello di valorizzare il territorio di Vigonza durante il Medioevo, al tempo in cui erano presenti le quattro contrade: l’antica Santa Maria, la potente Peraga, la fortificata Tre Spigoli, e l’agreste Bagnoli. I componenti di ogni contrada, oltre a sfilare dinnanzi alla popolazione, si affrontano in epiche sfide, allo scopo di far trionfare la loro borgata.


Periodo di svolgimento della manifestazione: primo fine settimana di giugno
 


Per informazioni:

Associazione “Il Mosaico” - Vigonza (PD)
E-mail: info@peragamedievale.org
Sito internet: http://www.peragamedievale.org

Percorsi in cui la tappa è presente

Percorso culturale

Palii e rievocazioni storiche - Padova

Parlare di rievocazioni storiche significa, per un veneto, raccontare un’esperienza emotiva oltreché una testimonianza, una memoria, una tradizione.