BiblioTour – Villa Estense PD, Palazzo Valentinelli

Il palazzo prende il nome dal suo ultimo proprietario, l’abate Valentinelli, prefetto della Marciana di Venezia, professore di filosofia e bibliotecario, che, alla sua morte, lo volle lasciare al Comune perché ne facesse la sede municipale.

A seguito di ristrutturazione, il palazzo ospita ora la biblioteca ed il museo civico dei Villaggi Scomparsi.

Del palazzo non si hanno dati certi relativamente alla sua costruzione, ma è molto probabile che sorga su una costruzione cinque/seicentesca più volte rimaneggiata. Lo stemma posto sull’arco del portone di entrata appartiene alla famiglia Angelieri che ha posseduto beni e terreni in quell’area dalla metà del 1400 fino alla seconda metà del 1600. Poi, per vari passaggi matrimoniali ed ereditari, il palazzo è pervenuto al Valentinelli.

Per saperne di più.

Percorsi in cui la tappa è presente

Percorso culturale

BiblioTour Veneto: palazzi riscoperti

Un viaggio alternativo per vivere la biblioteca a tutto tondo, non solo da dentro, come servizio al cittadino, ma anche “da fuori”.