BiblioTour, Vicenza, Palazzo San Giacomo

Palazzo San Giacomo è un antico palazzo del centro storico di Vicenza, appartenuto in origine ai conti di Arzignano e diventato, nel Seicento, convento e collegio di proprietà dei padri Somaschi.

Questa ristrutturazione fu lunga e laboriosa (1642-1727) perché vennero inglobati diversi palazzi adiacenti a quello originale.

I padri Somaschi abbandonarono il convento nel 1772 in seguito al decreto della Repubblica Veneta che soppresse diverse istituzioni religiose.

L’edificio venne quindi acquistato dalla città nel 1774 per farne prima una scuola e poi un archivio. 

Nel 1940 divenne (ed è tutt’ora) una delle sedi (insieme a Palazzo Costantini e Palazzo Cordellina) della biblioteca civica, chiamata Bertolina dal nobile Giovanni Maria Bertolo che per primo, nel 1696, donò alla città 9.000 volumi per fondare una biblioteca.
 
La struttura, essendo formata dall'unione di più palazzi, presenta notevoli dislivelli con un cortile centrale nato sull'antico chiostro quadrato del convento.

Nell'edificio sono presenti alcuni dipinti e sculture, una balaustra in ferro battuto, appartenuta in origine al Teatro Verdi della città, un pregevole
pavimento settecentesco nella sala capitolare del soppresso convento e alcune celle monastiche al secondo piano dell’ala sud.

Percorsi in cui la tappa è presente

Percorso culturale

BiblioTour Veneto: palazzi riscoperti

Un viaggio alternativo per vivere la biblioteca a tutto tondo, non solo da dentro, come servizio al cittadino, ma anche “da fuori”.