Villa Angarano, Formenti, Molin, Molin Gradenigo, Gradenigo, Pisani Michiel, Michiel, Bianchi Michiel

Condizione

proprietà privata

Provvedimenti tutela

Tipo di Provvedimento: L.1089/1939

Riferimenti catastali

Localizzazione Catastale: Comune: Bassano del Grappa - Foglio/Data: 6/1970 - Particelle: 265, 266, 268, 272, 273, 284, 285, 286, 287, 288, B

Descrizione

Importante complesso di villa veneta articolato attorno a due grandi corti regolari: quella occidentale, a destinazione produttiva, è delimitata da edifici rustici; quella orientale è invece caratterizzata da un alto corpo padronale ai fianchi del quale si innestano due basse barchesse porticate che piegano ad angolo retto delimitando in modo speculare la corte centrale. Sulla testata del braccio orientale si innesta l'oratorio, prospiciente la pubblica via. Sull'asse centrale, cancellata con statue su pilastri e, verso sud, larga esedra di raccordo con la campagna; a nord, ampio parco alberato.
Specifiche:
  • Identificazione: corpo padronale
  • Secolo: XVIII
  • Osservazioni: Elevato su tre piani presenta un aggetto centrale di tre fori, scandito verticalmente da un articolato apparato architettonico e concluso da alto timpano curvo e spezzato, coronato da statue. Analogo linguaggio, in tono dimesso, si ritrova sul fronte nord e sui fianchi.
  • Identificazione: barchesse
  • Secolo: XVI
  • Osservazioni: Lunghi corpi di fabbrica, coperti da tetti a due falde simmetriche; il portico è scandito da una serie regolare di colonne doriche reggenti una trabeazione continua a metope e triglifi.
  • Identificazione: oratorio
  • Secolo: XVIII
  • Osservazioni: A pianta elissoidale; in facciata, colonne ioniche su piedistalli sorreggono una trabeazione ed il timpano coronato da statue.


Elementi Decorativi:
  • Tipo: statue
  • Materiale: pietra
  • Descrizione: Arricchiscono l'elaborato timpano curvo spezzato che corona il settore mediano della facciata principale della villa; altre due statue sormontano i pilastri della cancellata d'ingresso, in asse con la villa
  • Tipo: trabeazione
  • Qualificazione: a metope e triglifi
  • Materiale: laterizio intonacato
  • Descrizione: Corre al di sopra delle colonne doriche dei portici delle due barchesse simmetriche.
  • Tipo: lesene
  • Qualificazione: a capitello tuscanico, a capitello ionico, erme
  • Materiale: laterizio intonacato
  • Descrizione: Lesene tuscaniche, ioniche ed erme terminanti a volute caratterizzano l'apparato architettonico che connota il settore centrale della facciata principale della villa.
  • Tipo: testa scolpita
  • Qualificazione: in chiave di volta
  • Materiale: pietra
  • Descrizione: Piccole teste scolpite suggellano i fori centinati del piano nobile e si saldano alla soprastante cimasa in lieve aggetto.

Dettagli

Accesso struttura :

Visitabile: SI

Definizione Culturale:

Palladio Andrea (opera autografa) / progetto barchesse / - Margutti Domenico (attribuito) / progetto villa /

Localizzazione Geografico Amministrativa:

Bassano del Grappa (VICENZA)

Provincia:

VI

Comune:

Bassano del Grappa

Indirizzo:

Contrà Corte Sant'Eusebio, 17 - Sant'Eusebio (VI)

Sito Internet:

IRVV Regione Veneto

Parchi e giardini correlati

Parchi e giardini

Giardino di Villa Angarano, Formenti, Molin, Molin Gradenigo, Gradenigo, Pisani Michiel, Michiel, Bianchi Michiel

Il giardino di fronte alla villa si raccoglie tra le due barchesse che affiancano perpendicolarmente il corpo padronale, concludendosi con una peschiera che fronteggia l’area di pertinenza residenziale della villa come un vecchio fossato medioevale. Questa attraversata da un ponte prospiciente il portale d’ingresso collega lo stesso giardino ad un esedra verde rinchiusa da un perimetro in siepe con un altro portale in linea con il precedente. L’altra zona raccolta all’interno del complesso edilizio e la corte rurale ad est del corpo padronale circondata dai vecchi fienili e stalle della villa. Nel retro della villa si estende un parco all’inglese con percorsi sinuosi e gruppi di alberi raccolti, delimitato da un alto recinto in muratura e sasso che lo divide ad nord ed ad ovest da terreni prevalentemente agricoli e da tracce di vecchia recinzione ad est che lo separa dal vigneto. Nella parte più settentrionale del parco è presente una serra con dei rilievi che la fiancheggiano percorsi da un sentiero che ne conduceva in sommità della stessa creando una pregevole postazione di belvedere. La parte che costeggia con un muro alto ad ovest della villa, la strada pubblica e destinata ad orto con l’inserimento di vari edifici ad utilizzo agricolo. (...)