Giardino delle adiacenze di villa Da Porto, Colleoni, Di Thiene

Condizione

proprietà privata

Provvedimenti tutela

Tipo di Provvedimento: L.364/1909

Riferimenti catastali

Localizzazione Catastale: Comune: Malo - Foglio/Data: 23 - Particelle: 6, 19, 20, 21, 25, 28, 139, 184, 205, 207, 208, 209, 210, 211, 212, 213, 214, 215, 216, 217, 218, 219, 220, 221, 222, 223, 224, 225, 227, 229, 231, 232, 233, 234, 235, 236, 237, 238, 239, 350, 564, 565, 566

Descrizione

L’area in oggetto si configura come una corte rustica di forma rettangolare molto allungata in direzione nord-sud, delimitata ai lati da bassi edifici a carattere rurale oggi in gran parte trasformati in abitazione, con finiture disomogenee tra loro. La superficie della corte è in parte sterrata, con percorsi che consentono l’accesso alle unità abitative, in parte a prato ed in parte coltivata a orto. Ulteriori informazioni sono in corso di elaborazione.

Dettagli

Accesso struttura :

Visitabile: SI

Definizione Culturale:

Palladio Andrea (attribuito) / progetto incompiuto /

Localizzazione Geografico Amministrativa:

Malo (VICENZA)

Provincia:

VI

Comune:

Malo

Indirizzo:

Via Colleoni, 63 - 36034 Malo VI

Sito Internet:

IRVV Regione Veneto

Ville venete correlate

Architettura

Adiacenze di villa Da Porto, Colleoni, Di Thiene

L'imponente complesso, di origine quattrocentesca, sorge nel cuore dell'abitato e si presenta come una lunga cortina edificata, attestata sulla strada e caratterizzata da una merlatura ghibellina inglobata nella parte sommitale. Al centro, una torretta con portale d'ingresso archiacuto immette in un vasto cortile, di forma rettangolare molto allungata verso nord-est, il cui perimetro è scandito lateralmente da due lunghi edifici porticati; nell'ala occidentale è inclusa anche la parte inferiore di una torre colombara, il cui pianterreno è voltato a crociera. Sullo sfondo emergono per la loro imponenza i fusti di dieci gigantesche colonne in mattoni con base lapidea, che concludono la corte a nord.Specifiche:Identificazione: castello (resti)Secolo: XVOsservazioni: La cortina edificata che si attesta lungo la strada è ciò che resta del castello gotico dei Da Porto, inglobato nelle modifiche architettoniche dei secoli successivi. Varcato l'arco d'ingresso si accede alla "Corte Granda".Identificazione: barchesseSecolo: XVII (?)Osservazioni: Con alto portico su colonne rastremate di ordine tuscanico gigante; molto manomesse a trasformate ad uso abitativo.Identificazione: villa (resti)Secolo: XVIOsservazioni: Resti di un grandioso edificio incompiuto.Elementi Decorativi:Tipo: portaleQualificazione: archiacutoMateriale: pietraDescrizione: Portale d'ingresso archiacuto, con profilo in pietra ed esili colonnine negli spigoli dei pilastri.Tipo: colonneMateriale: laterizio, pietraDescrizione: Fusti di dieci colonne, di ordine gigante, in mattoni con base lapidea; finite, compresa la trabeazione, avrebbero raggiunto l'altezza di 13,25 metri (Burns, 1979).Tipo: stemmaMateriale: pietraDescrizione: Stemma scolpito della famiglia Colleoni è posto al di sopra del portale d'ingresso alla corte.Tipo: iscrizioneMateriale: pietraDescrizione: Sulle facce anteriori dei plinti di ciascuna base tracce di un'iscrizione: "MDLXXII Ioseph - Portius Ed. - Hieronimi Equitis - qui anno - MDVIII circa - bellorum initia - a Veneto Senatu - Universo praefectus - est Pedemontis - filius". (...)