Giardino di Villa Angaran, Morosini, Favero, detta "San Giuseppe"

Condizione

proprietà Ente religioso cattolico

Provvedimenti tutela

Tipo di Provvedimento: L.364/1909 L.1089/1939 D.Lgs. 42/2004 art. 10

Riferimenti catastali

Localizzazione Catastale: Comune: Bassano del Grappa - Foglio/Data: 23/1970 - Particelle: 123, 181, 169

Descrizione

L'area verde di pertinenza della villa è suddivisa in modo netto in più ambienti: a sud si aprono due giardini di forma regolare, tra loro collegati, oltre i quali si sviluppa il breve parco che costeggia il corso del fiume; i terreni ad ovest sono ad uso agricolo, come pure quelli a nord, suddivisi dal viale d’ingresso in un vigneto a ovest ed un lotto con ulivi e noci ad est.

Dettagli

Accesso struttura :

Visitabile: SI

Localizzazione Geografico Amministrativa:

Bassano del Grappa (VICENZA)

Provincia:

VI

Comune:

Bassano del Grappa

Indirizzo:

Via Ca' Morosini, 41

Sito Internet:

IRVV Regione Veneto

Ville venete correlate

Architettura

Villa Angaran, Morosini, Favero, detta "San Giuseppe"

Il corpo di fabbrica oggi esistente, evidentemente parte di un edificio incompiuto, si colloca all'interno di un vasto parco affacciato sulla sponda destra del fiume Brenta e si raccorda ad una serie di edifici sorti in epoca recente, allineati ed orientati a sud.Specifiche:Identificazione: corpo principaleSecolo: XVIOsservazioni: L'edificio è formato da due campate di un alto portico al piano terra a cui corrisponde una loggia altrettanto alta al primo piano, entrambi scanditi da un doppio ordine di semicolonne doriche e ioniche; esso potrebbe corrispondere al settore laterale di un grande edificio il cui corpo centrale doveva essere in leggero aggetto.Elementi Decorativi:Tipo: semicolonneQualificazione: a capitello dorico, a capitello ionicoMateriale: laterizio intonacatoDescrizione: Al piano terra, quattro semicolonne di ordine dorico riquadrano due arcate centinate a bugnato e un settore di parete con due fori architravati sovrapposti al centro; al primo piano, quattro semicolonne di ordine ionico riquadrano tre arcate centinate lisce, di cui l'ultima cieca.Tipo: trabeazioneQualificazione: a metope e triglifiMateriale: laterizio intonacatoDescrizione: Una trabeazione a metope triglifi, aggettante in corrispondenza delle semicolonne, conclude l'ordine del piano terra e gira sul fianco dell'edificio.Tipo: corniceQualificazione: modanataMateriale: laterizio intonacatoDescrizione: Un'alta cornice modanata corre al di sopra delle semicolonne del primo piano e gira sul fianco dell'edificio, dove si apre una terza arcata centinata.Tipo: cornice di grondaQualificazione: a dentelliDescrizione: Una cornice di gronda a fitti dentelli conclude l'edificio.Tipo: testa scolpitaQualificazione: in chiave di voltaMateriale: pietraDescrizione: Teste scolpite suggellano la chiave di volta delle quattro arcate centinate della loggia al primo piano. (...)