Il centro urbano

Fin dagli esordi, con i primi incarichi importanti per l’aristocrazia locale, Palladio propose uno stile
misurato, basato sull’armonia delle proporzioni.

Una volta affermato il suo nome, ebbe la prima commissione pubblica, per la sistemazione delle logge del Palazzo della Ragione, che divenne poi la celebre Basilica Palladiana. Negli anni seguenti, Palladio ridisegnò Vicenza, imprimendole il volto di una città classica, espressione un rinnovamento anche ideologico voluto dall’aristocrazia vicentina. L’ultimo suo capolavoro fu il Teatro Olimpico, ispirato ai teatri antichi, terminato dopo la scomparsa dell’architetto dal seguace Vincenzo Scamozzi. Nel loro complesso, i ventisei edifici realizzati da Palladio nel centro della città di Vicenza sono la testimonianza di come un singolo artista sia riuscito a trasmettere la sua particolare impronta architettonica a un aggregato storico urbano preesistente.

Percorsi in cui la tappa è presente

Percorso culturale

Patrimonio UNESCO: Città di Vicenza e ville palladiane del Veneto

La città di Vicenza, ricca di storia e di testimonianze di un lungo passato, è oggi celebrata in tutto il mondo per la veste urbanistica e architettonica assunta in età rinascimentale, grazie alle straordinarie creazioni del genio di Andrea Palladio, che le hanno assicurato un posto nella Lista del Patrimonio Mondiale sotto la tutela dell’Unesco.