Programma triennale

Programma triennale di promozione della cultura cinematografica che indica le modalità e i criteri di attuazione delle iniziative


L’articolo 4 della L. R.9 ottobre 2009, n. 25 “Interventi regionali per il sistema del cinema e dell’audiovisivo e per la localizzazione delle sale cinematografiche  nel  Veneto”,  prevede che la  Regione si doti di un Programma triennale delle attività del settore e predisponga un piano di promozione dei circuiti regionali di qualità del cinema e dell’audiovisivo e di promozione della cultura cinematografica.

Il Programma stabilisce i criteri per l’individuazione delle iniziative di interesse e rilevanza regionale attivate direttamente dalla Regione,  anche in collaborazione con enti locali, soggetti pubblici e privati senza fine di lucro operanti nel Veneto. Determina l’ammontare delle risorse da destinare agli interventi di promozione del cinema e dell’audiovisivo.

In continuità con le attività attuate dalla Regione nell’ambito del cinema e dell’audiovisivo nel corso dei trienni 2010-2012, 2013-2015 e 2016-2018, il Programma  triennale  2019-2021 individua nelle giovani generazioni e nel mondo della scuola i referenti privilegiati a cui riservare particolare attenzione per la definizione degli obiettivi e degli indirizzi che la Regione intende assumere per la programmazione delle attività di promozione della cultura cinematografica.

Per  favorire uno sviluppo omogeneo dell’intero comparto cinema e audiovisivo sulla  base delle  risorse finanziarie disponibili, la Regione si pone l’obiettivo di ampliare la diffusione e la circuitazione dell’offerta di cinema e audiovisivi, di favorire lo sviluppo e la diffusione della cultura cinematografica, promuovendo e sostenendo rassegne e manifestazioni finalizzate ad accrescere e qualificare la conoscenza e la capacità critica da parte del pubblico, di valorizzare le forme innovative del linguaggio e della comunicazione cinematografica attraverso la promozione di opere girate e prodotte in Veneto e il sostegno a professionalità e talenti del cinema radicati e operativi in Regione.

A tal fine il Programma individua nella valorizzazione del piccolo esercizio cinematografico, nel sostegno a rassegne e festival cinematografici e nelle attività di sostegno a professionisti e opere legati al contesto veneto, gli indirizzi dell’azione regionale.

Programma triennale 2019 - 2021 
Programma triennale 2016 - 2018 
Programma triennale 2013 - 2015


Piano annuale di cultura cinematografica

Il piano annuale di promozione dei circuiti di qualità del cinema e dell’audiovisivo e di promozione della cultura cinematografica comprende le iniziative di promozione della cultura cinematografica specificatamente indicate nel Programma triennale che dà indicazione degli indirizzi, degli obiettivi, delle modalità di attuazione e dei criteri di verifica degli interventi nel settore della cultura cinematografica e della cultura audiovisiva nell’ottica di favorire un sistema integrato regionale fra la cultura cinematografica e audiovisiva, lo spettacolo e la promozione territoriale.

Il piano annuale intende, in particolare, favorire un sistema integrato fra la cultura cinematografica e audiovisiva e lo spettacolo e valorizzare il territorio contando sulla partecipazione e la collaborazione di associazioni di settore, enti locali e università. Queste iniziative vengono individuate in ragione della capacità di contribuire “in modo rilevante all’educazione delle giovani generazioni e a promuovere e sostenere azioni dirette a favorire una diversificata e qualificata offerta di opere cinematografiche e audiovisive con particolare attenzione alla ricerca e alla sperimentazione di nuovi linguaggi espressivi”, così come previsto dalle finalità della legge stessa.

Le iniziative inserite nel piano annuale privilegiano anche attività che associano alla qualità artistica la capacità di proporsi come una positiva occasione per valorizzare le produzioni cinematografiche ed audiovisive realizzate da professionisti veneti.


Iniziative dirette
 

La programmazione della Regione del Veneto in materia di cultura cinematografica è rivolta, attraverso azioni di valenza pluriennale, a promuovere la diffusione del cinema di qualità quale importante elemento di promozione e di crescita culturale e sociale della comunità, a sostenere il cinema d’autore e ad incentivare la fruizione cinematografica, strumento e motore di aggregazione e sviluppo, condizioni fondamentali per la vita democratica e la crescita del territorio.

A tale scopo importanti progetti vengono realizzati in collaborazione con le principali organizzazioni attive nel settore creando appuntamenti periodici che richiamano un’attenzione che va oltre il territorio regionale. Nel contesto della promozione della culturale cinematografica la Regione del Veneto ha avviato alcune collaborazioni dirette con importanti soggetti tra cui la Fondazione Biennale di Venezia – Settore Cinema, la Fice (Federazione Italiana Cinema d’Essai) delle Tre Venezie, il Sindacato Nazionale Critici Cinematografici, l’Agis (Associazione Generale Italiana Spettacolo).

In virtù di queste proficue attività condivise e di una sempre maggiore concertazione tra i diversi soggetti impegnati nel mondo del cinema e dell’audiovisivo, nasce il progetto La Regione del Veneto per il cinema di qualità, che punta alla promozione del sistema regionale del cinema d’autore e dell’audiovisivo veneto, sostiene il film d’arte, i festival veneti dell’audiovisivo, la diffusione nel territorio della cultura del documentario, il recupero degli archivi cinematografici e delle opere dei più importanti registi veneti.

Obiettivi principali sono la circuitazione e la diffusione di opere cinematografiche di rilievo artistico e interesse culturale presentate a festival o rassegne cinematografiche nazionali ed internazionali: cinema d’autore nel Veneto tutto l’anno e valorizzazione delle sale d’essai del territorio.

Il progetto La Regione del Veneto per il cinema di qualità si articola in alcune iniziative consolidate nel tempo e presso un pubblico ormai fidelizzato. Ha inizio dal mese di settembre un fitto calendario di manifestazioni su tutto il territorio regionale, a partire dal decentramento dei film della Settimana Internazionale della Critica - SIC, rassegna nata nel 2005 in collaborazione con il Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani (SNCCI) e la Fice delle Tre Venezie. A pochi giorni dalla presentazione alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia viene proposta, seguendo una rete di esercizi cinematografici che aderiscono all’iniziativa, una selezione dei film della SIC, allo scopo di promuovere la circolazione di opere altrimenti difficilmente visibili.

Si tratta di film di nuovi autori, provenienti da tutto il mondo, che trovano generalmente notevoli difficoltà di distribuzione nonostante il valore e l’alta qualità espressiva e linguistica, e sono tutte ‘prime mondiali’. Queste opere possono perciò essere viste da un pubblico non solo festivaliero, dando così la giusta visibilità ad una sezione collaterale e autonoma della Mostra veneziana la cui ragione fondante consiste nella ricerca e nella promozione di opere prime in cui siano già ravvisabili un segno autoriale, una tensione stilistica, una volontà di significazione.

Sucessivamente al decentramento di film della SIC presentati alla Mostra del Cinema di Venezia, da novembre prende il via I martedì al cinema, un calendario di film presentati, con ingresso a tre euro, in tutte le province venete, coinvolgendo numerose sale del territorio regionale con proiezioni nei mesi di novembre, marzo e maggio. Un costo contenuto per chi ama il cinema e vuole conoscere film normalmente alternativi ai circuiti commerciali, di produzioni indipendenti spesso distribuiti con difficoltà ma di grande valore.

Occasioni imperdibili dunque per valorizzare ancora una volta il cinema di qualità, sia nei centri storici delle città che in provincia, per attrarre un numero sempre maggiore di spettatori a cui offrire proposte culturali diversificate e stimolanti.


Contributi a manifestazioni cinematografiche
 

Al fine di promuovere lo sviluppo di circuiti regionali di qualità del cinema e dell’audiovisivo in grado di esercitare efficaci azioni di promozione culturale, la Regione concorre alla realizzazione di progetti proposti da enti locali, soggetti pubblici e privati senza fine di lucro operanti in Veneto e finalizzati alla circuitazione e al coordinamento di rassegne e retrospettive dedicate ad autori, temi e generi cinematografici di valore storico, artistico e di ricerca di nuovi linguaggi espressivi.

L’articolo 3 della legge regionale di settore n. 25/09, prevede infatti che la Regione possa promuovere e sostenere rassegne, festival, circuiti ed altri eventi finalizzati ad accresceree qualificare la conoscenza e la capacità critica da parte del pubblico. In questo obiettivo rientrano anche le collaborazioni con università, scuole ed associazioni del territorio con iniziative di carattere formativo rivolto perciò al pubblico più giovane. Si è trattato di percorsi didattici per avvicinare le giovani generazioni alla conoscenza e alla pratica del cinema, partendo da un progetto formativo e di alfabetizzazione che crei, formandoli, nuovi spettatori ed operatori. Più in generale le iniziative privilegiano attività che associano alla qualità artistica la capacità di proporsi come una positiva occasione per valorizzare le produzioni cinematografiche ed audiovisive realizzate da professionisti veneti. Sono state finanziate ad esempio importanti attività tra i festival ed i premi attivi in Veneto, di carattere locale e di rilievo internazionale, in una logica di sistema e di equilibrio territoriale.

La Regione infine, nel suo impegno a supportare la diffusione della cultura cinematografica, si è sempre resa disponibile ad una attività di collaborazione con gli operatori del settore sotto il profilo del coordinamento delle diverse iniziative e di sostegno alle attività di comunicazione e promozione.

Ultimo aggiornamento: 28-08-2020