Numeri dello Spettacolo

Il monitoraggio e le rilevazioni concernenti i diversi comparti nei quali si articola lo spettacolo dal vivo, antecedenti la pandemia, ci presentano una situazione, a livello nazionale, in cui si registra una tenuta dell’offerta dell’attività di spettacolo, con gli indicatori in particolare relativi all’attività teatrale ed a quella concertistica in buona e continua ripresa rispetto alle precedenti annualità, sia con riguardo alla partecipazione che alla spesa del pubblico. In tale contesto vi è una tendenza per il Veneto più che positiva per ciò che attiene l'attività teatrale, lirica, danza e circo compresi, nonché per l’attività concertistica.

Nella Regione del Veneto sono presenti ad oggi 378 sedi di spettacolo dal vivo intese come spazi teatrali, distribuiti nel territorio con una più alta concentrazione nelle province di Padova (65), Verona (69) e Vicenza (73),  che insieme sommano circa il 55% del totale degli spazi censiti.
Nel 2018 per l'attività concertistica risultavano nel territorio regionale 752 luoghi disponibili.
Il numero di organizzatori di spettacoli per ciò che riguarda l’attività teatrale in Veneto risultava pari a 838, di cui 25 per l’attività Lirica, a cui si aggiungono quelli per l’attività concertistica, pari a 505.

I Decreti ministeriali 1 luglio 2014 e 27 luglio 2017, concernenti i nuovi criteri e modalità per la liquidazione e l’anticipazione dei contributi allo spettacolo dal vivo, a valere sul Fondo Unico per lo Spettacolo, che hanno ampliato gli ambiti di intervento dello Stato e in qualche modo riformato la materia, fanno sì che oggi lo scenario regionale dello spettacolo dal vivo nel nostro territorio sia contraddistinto, tra gli altri, da un teatro di rilevante interesse culturale, ovvero l'Associazione Teatro Stabile del Veneto Carlo Goldoni, da complessivamente 7 imprese di produzione di teatro di innovazione, per la musica da una delle più importanti Istituzioni Concertistico-Orchestrali (l’Orchestra di Padova e del Veneto) e da 2 Teatri di Tradizione per la Lirica, da 4 compagnie di produzione per la danza, nonché, per finire, da uno dei circuiti multidisciplinari più importanti riconosciuti dal Ministero della Cultura (MiC), ovvero l’Associazione ARTEVEN di Venezia, che ha potuto ampliare la propria attività, oltre al teatro, alla danza e alla musica, anche alla disciplina del circo contemporaneo .


Fonti

Ultimo aggiornamento: 14-04-2022