Cicli affrescati Padova

Cicli affrescati del XIV secolo a Padova

Il Sito, iscritto nella Lista del Patrimonio Mondiale Unesco a luglio 2021, è composto da otto complessi edilizi religiosi e laici all'interno delle mura del centro storico di Padova, che ospitano una selezione di cicli pittorici affrescati tra il 1302 e il 1397.  Diversi gli artisti, che operarono al servizio di diversi committenti, in contesti destinati a diverse funzioni; eppure gli affreschi mantengono una caratteristica unità di stile e contenuto.

Primo è il celebre ciclo di Giotto alla Cappella degli Scrovegni, che a buon diritto si ritiene abbia segnato l'avvio di uno sviluppo straordinario nella storia della pittura murale, continuato poi da altri, come Guariento, Giusto de' Menabuoi, Altichiero da Zevio, Jacopo Avanzi e Jacopo da Verona. Tra gli edifici, si segnalano la chiesa degli Eremitani, il Battistero del Duomo, la Basilica di Sant'Antonio e l'Oratorio di San Giorgio, il Palazzo della Ragione.

Nel loro insieme questi cicli ben illustrano come, durante il corso di un secolo, l'arte dell'affresco si sia sviluppata seguendo impulsi creativi e concezioni rappresentative del tutto nuove.


Video "Giotto, Padova e gli affreschi del 1300"


Per informazioni

Comune di Padova – Assessorato cultura e musei, edilizia monumentale, turismo
Palazzo Moroni, via del Municipio, 1 (Torre Anziani) - 35122 Padova
tel. 049 8205270 - 8205276
Email cultura@comune.padova.it

Ultimo aggiornamento: 27-07-2021