Restauro beni mobili - L.R. 17/2019, art. 17

La Regione del Veneto,  in base alla Legge regionale n. 17/2019,  art. 17, eroga contributi per interventi di salvaguardia di beni mobili di particolare valore storico e artistico, di proprietà di Comuni con popolazione inferiore ai 30.000 abitanti.

I criteri per la concessione dei contributi sono stati approvati con Deliberazione della Giunta regionale n. 820 del 05.07.2022.

ACCEDI AL BANDO 

TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda per ottenere i contributi dovrà essere presentata:

  • prima della data di inizio dell’intervento
  • entro e non oltre l'08 agosto 2022

REQUISITI

L’iniziativa non deve essere già stata finanziata da parte della Regione del Veneto, a valere su altra legge regionale.

Ciascun soggetto può presentare domanda di contributo relativamente ad una sola progettualità.

Possono presentare domanda i Comuni del Veneto con popolazione inferiore ai 30.000 abitanti, proprietari dei beni oggetto della proposta di intervento.

I beni devono risalire almeno al XIX secolo, avere particolare valore storico e artistico, e non essere attualmente inseriti in percorsi o raccolte museali.

I richiedenti sono tenuti a produrre un atto unilaterale d’obbligo al mantenimento dei beni in regime di fruizione pubblica per un periodo di almeno dieci anni dalla data del provvedimento di concessione.

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La richiesta, protocollata dall’Ente mittente, va presentata esclusivamente mediante posta elettronica certificata, al seguente indirizzo: beniattivitaculturalisport@pec.regione.veneto.it
(si prega di fare particolare attenzione alle regole di invio stabilite dalla Giunta regionale con l’avvertenza che le istanze PEC presentate in maniera difforme da quanto stabilito verranno ripudiate e considerate come non presentate)

Nell’oggetto della pec dovrà essere indicato:
"Legge regionale n. 17/2019, art. 17 - Interventi per la salvaguardia di beni mobili, richiesta di contributo"

Alla pec dovrà essere allegata tutta la documentazione richiesta dal Bando, compilata in ogni sua parte e trasmessa in formato .pdf

Ultimo aggiornamento: 08-08-2022