Dante negli archivi. L’Inferno di Mazur

Attenzione: Si avvisano i gentili ospiti che le date indicate potrebbero subire variazioni legate alle misure di contenimento della diffusione da Covid-19. Consigliamo di verificare il calendario per eventuali cambiamenti in prossimità della data di interesse.

"Lasciate ogni speranza, o voi ch'entrate."

Vent'anni dopo la prima esposizione nel 2000, in occasione delle celebrazioni nel 2021 per i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, torna al Museo di Castelvecchio fino al 3 ottobre 2021, la mostra dal titolo "Dante negli archivi. L’Inferno di Mazur", a cura di Francesca Rossi, Daniela Brunelli e Donatella Boni.

L'artista incisore statunitense Michael Mazur, tra i più rinomati del recente Novecento, espone nelle sale di Castelvecchio la sua interpretazione personale dell'Inferno Dantesco attraverso 42 stampe, che lo stesso artista decise, dopo la prima esposizione, di donare al Gabinetto Disegni e Stampe del Museo.

Il viaggio di Dante all'inferno raccontato con una forza ed una carica visiva sconvolgente: un'interpretazione "agghiacciante ed indelebile", decisamente originale e intimamente sentita, che contrappone una visione contemporanea all'immaginario medievale. Mazur descrive infatti in prima persona il viaggio all’interno dei gironi infernali e annota: “l’artista, come nostro Virgilio, vede ciò che Dante ha visto”.

Alle sue opere, in mostra, vengono affiancati brani della celebratissima traduzione inglese del testo di Dante realizzata dal “poeta laureato” Robert Pinsky.

In attesa dell'apertura in presenza, è possibile assistere nel mese di aprile a presentazioni gratuite della mostra ogni giovedì alle 17.30, previa prenotazione via telefono al numero 045 8036353 o via mail all'indirizzo: segreteriadidattica@comune.verona.it.

Dettagli

Date

Il: 08/04/2021
Il: 15/04/2021
Il: 22/04/2021
Il: 29/04/2021
Dal: 02/05/2021 Al: 03/10/2021

Ora

Giovedì: 17:30

Location

Museo di Castelvecchio

Indirizzo

Corso Castelvecchio, 2

Comune

Verona

Provincia

VR

Email

castelvecchio@comuneverona.it

Museo correlato

Musei

MUSEO DI CASTELVECCHIO

Il Museo di Castelvecchio ospita importanti collezioni di arte medievale, rinascimentale e moderna (fino al XVIII secolo): - 29 sale di esposizioni di dipinti, sculture, reperti archeologici, armi con 622 opere esposte - Gabinetti specializzati: circa 90.000 monete e medaglie, 2.650disegni, 8.000stampe, 800 lastre fotografiche  - in deposito: 2.500dipinti, circa 500sculture e bronzi, circa 800mobili e oggetti d’arti decorative, 300 armi e 200pezzi da collezione etnografica Oltre alle sale espositive, al Gabinetto Disegni e Stampe e al Gabinetto Numismatico sono presenti: direzione, uffici amministrativo e tecnico, archivio generale, fototeca, sala per esposizioni temporanee, punto vendita di cataloghi, laboratori artigianali di sussidio. Il restauro, iniziato alla fine degli anni Cinquanta, ha visto collaborare strettamente il direttore Licisco Magagnato e il progettista Carlo Scarpa sia nel pensare un restauro filologico degli spazi, sia nello scegliere e collocare le opere funzionalmente ed emotivamente più vicine all'idea di museo come opera d'arte totale. Da allora il Museo di Castelvecchio è diventato punto di riferimento.  Nuove semplici regole per una buona visita (...)