aghi passa treccia per sporte

Beni Etnoantropologici Materiali
aghi passa treccia per sporte = gusèla

Dettagli

Collocazione specifica

Ecomuseo della paglia nella tradizione contadina

Localizzazione geografico-amministrativa attuale

MAROSTICA (VICENZA)

Uso

agevolare l'intreccio della sporta - nella fabbricazione delle sporte questo ago serve ad agevolare il passaggio di nuova treccia fra la trama delle trecce già disposte; le dimensioni dell'ago dipendono dalla larghezza della treccia; viene utilizzato altresì nella tecnica detta #telaro# dove agevola la tessitura di una sorta di stuoia fatta di treccie sottili sulla quale viene ritagliato il modello della borsa, che sarà poi cucito a macchina

Cronologia Fabbricazione

sec. XIX prima metà

Localizzazione geografico-amministrativa

VI, MAROSTICA

Materia e Tecnica

ferro (forgiatura/ sagomatura)

Misure

cm x 54-21

Link scheda estesa

Scopri di più

Museo correlato

Musei

ECOMUSEO DELLA PAGLIA NELLA TRADIZIONE CONTADINA

La storia, che è maestra di vita, ci insegna a non dimenticare nel ritmo incalzante della società attuale le nostre origini ben radicate nella civiltà rurale, della quale l'Ecomuseo di Crosara vuole essere l'attento e documentato custode, ma anche luogo d'incontro, sia materiale che ideale, tra generazioni diverse per una reciproca conoscenza e per una sempre più consapevole, rispettosa e proficua convivenza. Nelle sale è rivolta particolare attenzione al tema principale dell'Ecomuseo, la tecnica di lavorazione della paglia in agricoltura e nell'artigianato domestico, che ha coinvolto migliaia di contadini nella zona collinare e montana dell'Altopiano dei Sette Comuni dal 17° alla prima metà del 20° secolo. Altre due sale sono dedicate rispettivamente alla ciliegia tardiva, prodotto tipico delle colline marosticensi, di cui continua la produzione e ad ambientazioni delle dimore rurali e artigianali di un tempo.  Viene inoltre riservato spazio, di volta in volta, ad aspetti non materiali della nostra tradizione, ma strettamente collegati ad essa. (...)